top tartufo in tavola
Torna alla Home Page Mettiti in contatto con noi
  • Semifinali senza Mater
    Semifinali senza Mater
    Eliminato ai rigori dai campioni dell'Urbano anche l'Ecclesiae, lutto al braccio per il seminarista morto a Pasqua. 'Remuntada' Gregoriana, 2-1 sull?OMI. Non basta il sindaco di Chapec˛ agli Amici della Chape: passa il Sedes. I Martyrs Usa superano San Guanella
  • La Clericus da Francesco
    La Clericus da Francesco
    Mercoledý 23 maggio il Mondiale di calcio per sacerdoti e seminaristi in udienza a S. Pietro. I capitani delle due squadre finaliste omaggeranno Francesco con le rispettive maglie, Dopo il saluto la benedizione del pallone della finale e della Coppa con il Saturno. Presenti rettori e capitani delle 16 squadre del campionato pontificio promosso dal Csi. Sabato 26 maggio la finale Urbano-Martyrs in radiocronaca diretta su Radio Vaticana Italia.
  • Una finale mai vista
    Una finale mai vista
    Il Mondiale della Chiesa 2018 se lo contenderanno North American Martyrs e Pontificio Collegio Urbano. Sabato 26 maggio sarÓ una finale inedita per il 12░ campionato pontificio promosso dal Csi. Nelle due semifinali di oggi gli statunitensi hanno superato 4-2 il Sedes Sapientiae mentre i campioni in carica del Collegio Urbano hanno liquidato 3-0 la Gregoriana
  • Ecco i quarti. In campo il 14 aprile
    Ecco i quarti. In campo il 14 aprile

LA FINALE


pubblicato il 25/05/2017

Sabato 27 maggio protagoniste del match che assegna la Coppa con il Saturno saranno Gregoriana e Collegio Urbano. Gli amaranto schierano mezza Europa in campo, con giocatori di Scozia, Inghilterra, Germania, Portogallo, Olanda, Italia. Africa United nei Leoni Urbaniani. I titolari ed il mister sono tutti africani. Ghana, Sudafrica e Camerun su tutte.

Sabato 27 maggio, l’Urbe d’Oltretevere attende la sua regina, la vincitrice della Clericus Cup. Sarà Gregoriana-Collegio Urbano la finale all’ombra del Cupolone dell’edizione 2017 del mondiale vaticano promosso dal Csi, con il patrocinio dell’Ufficio Nazionale del tempo libero, turismo e sport della Cei, del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e del Pontificio Consiglio della Cultura del Vaticano.


Una di fronte all’altra, alle 11, sul campo con vista Cupolone del Centro Pio XI (Via di Santa Maria Mediatrice, 24, nei pressi del Vaticano), le squadre che hanno dimostrato di essere le più forti. Dopo aver dominato i rispettivi gironi, chiusi a punteggio pieno, la Gregoriana ha eliminato i brasiliani di don Neymar e i neocatecumenali del Redemptoris Mater, mentre il Collegio Urbano si è sbarazzato degli ucraini e degli ormai ex campioni in carica del Mater Ecclesiae.


Da un parte guidato in panchina da mister Mario Caioli il collettivo amaranto, a maggioranza europeo (un portiere magiaro, centrale croato, un esterno olandese, l’altro scozzese), e in campo dalla forza dell’inglese Mark Paver, dalla fantasia del portoghese Duarte Rosado e dai gol del tedesco Jonas Klur. Dall’altra i “Leoni d’Africa” del Collegio di Propaganda Fide (nell’undici titolare solo missionari dal continente nero), ispirati dalla guida del camerunense Joel Minsi, e trascinati dai gol di Aviwe Biata (capocannoniere del torneo con 9 reti) e Sifiso Ndlovu. I due sudafricani sabato avranno un supporter d’eccezione nell’Ambasciatore del Sudafrica presso la Santa Sede, George Johannes, atteso sugli spalti.


Finale inedita

Tre gli scudetti in campo. La Gregoriana si è laureata campione nel 2011, mentre il Collegio Urbano, dopo le vittorie nel 2014 e nel 2015, sogna il “triplete”. Cinque i precedenti tra le finaliste, che vedono l’Urbano in vantaggio per 3-2 negli scontri diretti. L’Urbano ha vinto nel 2007 (3-1 ai gironi) e nel 2009 (3-0 ai quarti di finale). La Gregoriana ha vinto invece 2-0 nel 2010 e 8-6 ai calci di rigore l’anno successivo, dopo uno scoppiettante 3-3 ai tempi regolamentari, nella fase a gironi. L’ultimo precedente risale al 2015, quando il Collegio Urbano ha battuto la Gregoriana per 2-1 in semifinale. Dopo il vantaggio iniziale di Sadio, gli amaranto dell'università gesuita di piazza della Pilotta avevano vanificato la vittoria regalando agli avversari un rigore (trasformato dal camerunense Jean Romeo Ntsama), e con un autogol del bosniaco Ilija Petkovic. Antipasto della finalissima sarà, alle 9, la sfida per il bronzo. Redemptoris Mater e Mater Ecclesiae si contenderanno il podio nella finale per il terzo posto. A consegnare la Coppa con il Saturno sarà il consulente ecclesiastico nazionale del Csi, don Alessio Albertini, con il presidente del Csi, Vittorio Bosio, presenti alla cerimonia di premiazione.

Segui la Clericus Cup su "Non Solo Sport", in onda la domenica alle 9.30 e il lunedì alle 11.35 e 18.35 su Radio Vaticana Italia

Photo Gallery

Guarda i paesi che partecipano alla Clericus Cup

La Clericus Cup è ogni lunedì di marzo su Tv 2000 alle ore 19 all’interno di Sport2000

Vai alla rassegna stampa

cheap bags