top tartufo in tavola
Torna alla Home Page Mettiti in contatto con noi
  • All'Urbano la Champions del Papa
    All'Urbano la Champions del Papa
    Il Mondiale di calcio vaticano va ai seminaristi di Propaganda Fide. Festa biancogialla Le reti tutte nella ripresa. Doppietta su rigore del senegalese Badji. Poi capitan Ndlovu cala il tris. I Leoni d?Africa sono i primi a conquistare 4 volte la Coppa con il Saturno, benedetta da Francesco. Il bronzo Clericus Ŕ del San Guanella e Amici, che supera 2-1 i North American Martyrs. La scoperta di Linus. L'addio di Olson.
  • La Clericus da Francesco
    La Clericus da Francesco
    Mercoledý 29 maggio i capitani delle due squadre finaliste in udienza dal Papa Con loro una delegazione di sacerdoti e seminaristi capitanata da don Alessio Albertini Dopo il saluto la benedizione del pallone della finale e della Coppa con il Saturno Presenti rettori e capitani delle 16 squadre del campionato pontificio promosso dal Csi Sabato 1 giugno la finale in radiocronaca diretta su Radio Vaticana Italia
  • Sedes Regina Coeli
    Sedes Regina Coeli
    Sedes Sapientiae e Collegio Urbano finaliste del Mondiale di calcio vaticano. I campioni in carica statunitensi superati 1-0 dal seminario mariano in stato di ?grazia? Un gol del tanzaniano Lusato lancia il Sedes alla sua prima finale in 13 anni Troppa caritÓ per i guanelliani. Sciupano due gol contro il Collegio Urbano che non perdona La doppietta di Kayiwa spinge i Leoni d?Africa alla loro sesta finale consecutiva Sabato 1 giugno la finale in radiocronaca diretta su Radio Vaticana Italia
  • "il nostro capitano"
    "il nostro capitano"
    La fascia del Csi sul braccio del Papa. Nell'udienza di oggi il pontefice ha firmato le maglie del torneo dal tema 'Giocare per Credere'. Donate le maglie delle due squadre finaliste Sedes Sapientiae e Collegio Urbano. All'incontro una delegazione di sacerdoti e seminaristi capitanata da don Alessio Albertini. Dopo il saluto la benedizione del pallone della finale e della Coppa con il Saturno. Presenti rettori e capitani delle 16 squadre del campionato

Corner angelico il Vangelo di Lucas


pubblicato il 4/8/2019

Collegio Messicano - Collegio Spagnolo 1-2

 Sul campo A del Centro sportivo Pio XI, la domenica di Clericus Cup comincia con l’atteso derby tra Collegio Spagnolo e Collegio Messicano. Dopo la copiosa pioggia della mattina è uscito il sole e ci sono tutti i presupposti per una bella partita. La rivalità delle due compagini unita al calore di entrambe le tifoserie fa sì che lo spettacolo in campo e sugli spalti sia garantito. Agli olè olè España, risponde la “porra” messicana, con sombreros, tamburi e bandierone tricolor. La partita comincia, c’è subito equilibrio e molti scontri duri a centrocampo, il Col Mex sembra molto concentrato, mentre il Collegio spagnolo deve sostituire subito per infortunio il suo numero 8, Francisco Lopez; al suo posto il numero 20, Luis Pose Regueiro. Al 14esimo i messicani passano in vantaggio, grazie ad un tiro defilato e dalla traiettoria imprevedibile del numero 11, Sanchez Gomez che sorprende el portero spagnolo, don Isacco Moreno, non proprio impeccabile in questa occasione, forse disturbato dal riflesso del sole. Si scaldano i tifosi di Via del Casaletto, dopo questo gioiello del loro beniamino. La Spagna non ci sta a perdere, e reagisce senza esitare. Da una punizione nasce il pareggio; cross teso del capitano spagnolo Smiriglia Lucas e colpo di testa vincente del numero 19, il rumeno Ionut Totut, lasciato colpevolmente solo dalla difesa verde smeraldo e abile nell’insaccare all’angolo lontano. Ora è il Collegio Spagnolo che ci crede di più, prende coraggio e nei minuti di recupero raddoppia grazie ad una perla di Lucas Smiriglia, tecnicamente il migliore in campo oggi. Il Vangelo secondo Lucas, o meglio la parabola “angelica” dell’argentino predica come Maradona o Juan Sebastian Veron: il numero 10 in maglia rossa insacca direttamente da calcio d’angolo, davanti allo stupore generale dei tifosi e degli altri calciatori in campo. Il primo tempo termina quindi 2-1 per gli iberici, in rimonta. Nell’intervallo il Col Mex, si riunisce e cerca di ritrovarsi. Il secondo tempo inizia e sono i messicani ora a spingere alla ricerca del pareggio che prolungherebbe la partita ai rigori, e le speranze di una qualificazione per gli azteca. La Spagna però tiene botta e resiste alle offensive avversarie. Ci prova il Messico con Saul Ponce Cantaneda, un tiro da fuori potente ma centrale, il portiere respinge in angolo. Corner non sfruttato e ripartenza spagnola, conclusasi però con un tiro debole di Totu. La partita s’innervosisce, non solo in campo, discussioni anche tra le due panchine. Viene chiesto un time out per dissetarsi; “hace muy calor” e si sente. I due capitani, non si risparmiano, bella la partita di entrambi, che onorano la maglia delle loro rispettive nazioni. Fallo di Oscar Rojas, che prende un cartellino giallo per una carica sul portiere. Ultimi assalti messicani, alla ricerca disperata del pareggio. Sono tre i minuti di recupero concessi dall’arbitro, ma non succede più nulla, il Collegio spagnolo remunta e vince con merito una partita difficile. Il capitano Smiriglia migliore in campo può ora festeggiare con i suoi compagni, con il mister e con i tifosi. La qualificazione arriverà più tardi, grazie alla sconfitta del Brasile-Portogallo. Messicani delusi, eliminati e amareggiati, la sensazione è che abbiano perso un’ottima occasione oggi, al di là dei meriti degli avversari, la squadra è apparsa sulle gambe e poco concentrata in alcuni frangenti.


 

Segui la Clericus Cup su "Non Solo Sport", in onda la domenica alle 9.30 e il lunedì alle 11.35 e 18.35 su Radio Vaticana Italia

Photo Gallery

Guarda i paesi che partecipano alla Clericus Cup

La Clericus Cup è ogni lunedì di marzo su Tv 2000 alle ore 19 all’interno di Sport2000

cheap bags