top tartufo in tavola
Torna alla Home Page Mettiti in contatto con noi
  • ALTOMONTE CHE SORPRESA!
    ALTOMONTE CHE SORPRESA!
    Undici reti, due rigori falliti, e ancora due espulsioni nel secondo sabato della Clericus Cup. Eliminata la Consolata Missionari.
  • GIOCARE PER CREDERE
    GIOCARE PER CREDERE
    Sabato 30 marzo subito in campo 10 delle 16 squadre del mondiale pontificio. NovitÓ assoluta: due gironi per squadre di sacerdoti e due gironi per i seminaristi.Portoghesi e brasiliani in squadra insieme; i francesi con i belgi. Sabato 1░ giugno le finali
  • Guanelliani e Spagna Che Pasqua!
    Guanelliani e Spagna Che Pasqua!
    Collegio Spagnolo e San Guanella e Amici prime due squadre ad accedere ai quarti di finale della Clericus 2019
  • Messa in gioco
    Messa in gioco
    La Messa Ŕ in gioco. ╚ subito calda la Quaresima dei 360 atleti iscritti alla Clericus Cup 2019.

Sedes Deogratias Francesi e belgi ko


pubblicato il 4/8/2019

Collegio Franco Belga - Sedes Sapientiae 1-5

Allons enfans… è la carica del Collegio Franco Belga chiamato a fare punti contro il più quotato Sedes Sapientiae. La partita durerà 60 minuti, la parità soltanto tre. Al primo minuto c’è una punizione che il capitano Francis Edinga, dalla diocesi di Helsinki, calcia alto. La prima incursione dei biancocrociatirossi sembra sterile ma forse, abbagliato dai raggi del sole, l’occhialuto portiere belga Nicolas Baijot non interviene su un innocuo colpo di testa del capitano Jesus Hernandez. Per il messicano è subito gol. Non esulta per rispetto Josefo Huerta, che oggi ha una panchina lunghissima. Anche i francofiamminghi, in panchina accompagnati dal mister Joseph Doherty, perfetto nel suo aplomb, e dal rettore belga Dirk Smet, rigorosamente in tuta Red Angels, hanno parecchi uomini pronti a subentrare, oltre al solito don Ibba, provato dalle lunghe confessioni domenicali, nel suo servizio mattutino alla Parrocchia Santa Silvia al Portuense. Non sono stanchi affatto i suoi compagni che hanno presto un’opportunità per pareggiare. C’è una punizione indiretta causato da retropassaggio parato di mano. Barriera e sul prosieguo dell’azione netto fallo del numero 5, il nigeriano Anthony Odunze, su dribbling del capitano dei galletti, Edinga. È rigore, prontamente realizzato dal cecchino Sabatie Garat, al suo terzo gol nella Clericus 2019. Il tedesco David Schröter calcia quindi una punizione velleitariamente. La partita è però più seria in questo momento. Ma arriva presto il raddoppio del Sedes. Lo realizza il ghanese Fauster Baapele, lesto nell’anticipare con il ginocchio lo sciagurato Baijot. Uscirà appena dopo il 30enne di Tamalè, studente in teologia alla Santa Croce. Fa caldo e la cioccolata franco belga sembra cominciare a sciogliersi. Nell’intervallo è capitan Edinga a suonare la carica. Nella ripresa Huerta manda in campo Bebe Guo ed in tandem con Deogratias l’attacco trasteverino prende quota. Subito di esterno il n.2 ghanese prova un pallonetto ma è alto. Il “Sedes quiere gol” cantano in curva i tifosi inviati dal vicerettore Eduardo Gil, alla sua seconda assenza nel pomeriggio calcistico di una domenica primaverile. Bella occasione per Deogratias, sinistro dal dischetto del rigore, la palla sembra spaccare la traversa, ma è riga e fuori. Il gol arriva e lo realizza dopo una bella azione sulla destra sempre “Deo”, come lo chiamano i suoi compagni. All’8° Deo calcia e segna di destro da fuori area ed il poker è servito. E doppietta per lui. L’intesa con Guo sembra funzionare. Sono devastanti i due africani ed i transalpini sono ormai alle corde. Si rivede il direttore d’orchestra del Sedes, il messicano Hernandez che prima ispira una preghiera per Guo, colpo di testa a lato, poi ci prova con una traversa colpita dopo un gran destro dal limite. Il 5-1 lo realizza Jorge Domingos; con forza entra in area e piazza all’angolino secco l’angolano. È un assedio ormai. Deogratias non pensa più a Joe Bastianich, ma alla classifica dei bomber, che mette in palio lo spettacolo de “il Giudizio Universale”. Potrebbe fare oggi tripletta ma il suo destro è ben respinto con il piede dal portiere dei bleus. “Non è un problema perdere tutte le partite – afferma a fine gara capitan Edinga - È importante per noi giocare con la gioia e l’umiltà. In questo tempo di Pasqua siamo stati umili e misericordiosi. E comunque sempre felici”.

Segui la Clericus Cup su "Non Solo Sport", in onda la domenica alle 9.30 e il lunedì alle 11.35 e 18.35 su Radio Vaticana Italia

Photo Gallery

Guarda i paesi che partecipano alla Clericus Cup

La Clericus Cup è ogni lunedì di marzo su Tv 2000 alle ore 19 all’interno di Sport2000

cheap bags