top tartufo in tavola
Torna alla Home Page Mettiti in contatto con noi
  • Sedes Regina Coeli
    Sedes Regina Coeli
    Sedes Sapientiae e Collegio Urbano finaliste del Mondiale di calcio vaticano. I campioni in carica statunitensi superati 1-0 dal seminario mariano in stato di ?grazia? Un gol del tanzaniano Lusato lancia il Sedes alla sua prima finale in 13 anni Troppa caritÓ per i guanelliani. Sciupano due gol contro il Collegio Urbano che non perdona La doppietta di Kayiwa spinge i Leoni d?Africa alla loro sesta finale consecutiva Sabato 1 giugno la finale in radiocronaca diretta su Radio Vaticana Italia
  • La Clericus da Francesco
    La Clericus da Francesco
    Mercoledý 29 maggio i capitani delle due squadre finaliste in udienza dal Papa Con loro una delegazione di sacerdoti e seminaristi capitanata da don Alessio Albertini Dopo il saluto la benedizione del pallone della finale e della Coppa con il Saturno Presenti rettori e capitani delle 16 squadre del campionato pontificio promosso dal Csi Sabato 1 giugno la finale in radiocronaca diretta su Radio Vaticana Italia
  • "il nostro capitano"
    "il nostro capitano"
    La fascia del Csi sul braccio del Papa. Nell'udienza di oggi il pontefice ha firmato le maglie del torneo dal tema 'Giocare per Credere'. Donate le maglie delle due squadre finaliste Sedes Sapientiae e Collegio Urbano. All'incontro una delegazione di sacerdoti e seminaristi capitanata da don Alessio Albertini. Dopo il saluto la benedizione del pallone della finale e della Coppa con il Saturno. Presenti rettori e capitani delle 16 squadre del campionato
  • All'Urbano la Champions del Papa
    All'Urbano la Champions del Papa
    Il Mondiale di calcio vaticano va ai seminaristi di Propaganda Fide. Festa biancogialla Le reti tutte nella ripresa. Doppietta su rigore del senegalese Badji. Poi capitan Ndlovu cala il tris. I Leoni d?Africa sono i primi a conquistare 4 volte la Coppa con il Saturno, benedetta da Francesco. Il bronzo Clericus Ŕ del San Guanella e Amici, che supera 2-1 i North American Martyrs. La scoperta di Linus. L'addio di Olson.

Grandine Red Mat Francobelgi adieu


pubblicato il 5/6/2019

Passano il turno passeggiando i seminaristi del Redemptoris Mater. Pioggia di gol neocatecuenali. Sette reti per sette fratelli. Il Collegio Franco Belga in nove da inizio gara salutano con un aurevoir!

Il 5 maggio grandina alla Clericus Cup. Meteo invernale quello della prima domenica del mese mariano. Ed è anche una pioggia di gol. Saranno infatti 7 le reti neocatecumenali nell’ultima del girone C. Il Red Mat fa un solo boccone di un Collegio Franco belga, decimato dopo la sosta pasquale. In campo sono solo 9 gli uomini di movimento per il tecnico francofono Joseph Doherty, e già al fischio d’inizio sembra tutto compiuto. I neocatecumenali, non sembrano affaticati, dopo le veglie ed i battesimi pasquali, celebrati nelle diverse parrocchie. Fabio Rossi e Paolo Santarelli sono entrambi sulla panchina gialloblu, a guidare i ragazzi, ma stavolta non serviranno grandi tattiche o schemi. Già perché, oltre all’inferiorità numerica da inizio gara, la retroguardia transalpina ne combina subito una grossa al primo affondo gialloblu. Sciagurato il tocco di mano di Gilbert. E dopo tre minuti è già 1-0 Red Mat, grazie al rigore trasformato da Bonanni. Le occasioni fioccano e si intensificano come la pioggia. C’è una punizione di Micheletti alta sul fondo, il solito intraprendente Kouame sulla fascia sinistra. David Acebal incornare bene un corner ma è prodigioso con la mano aperta l’intervento del portiere belga Nicolas Baijot. Marco Bongianni tutto solo in area calcia sul portiere. Ma non si avverte alcuna ansia qualificazione tra i redmater’s. Prima o poi altri gol arriveranno. Al 20mo i tricolori non hanno mai varcato la metà campo. Arriva il 2-0 su un rimpallo in area francese, con Bongianni che si prende a ragione la paternità della rete. Timida la reazione dei galletti con un destro da fuori area di Vincent Coutin, ci prova quindi Samuel Piermarini con una rasoiata di destro ma è bravo a deviare in angolo Baijot. Quindi due minuti di sospensione per una grandinata improvvisa. Si torna in campo con Antonio Totolamaza, il missionario oblato in forza al franco belga deciso a dare il meglio anche in questo frangente assai poco rassicurante. Su un pasticcio tra Paganizza e Gaudenzi per poco non ne approfitta proprio il malgascio. Ma oggi la porta mariana sarà un miraggio per i bleus. Siamo alla ripresa, con il capitano francese, Francis Edinga che si procura due occasioni e qualche punizione dalla distanza; vani i tentativi seguenti. Arriva il 3-0 facile facile sui piedi di Piermarini. Crolla adesso la resistenza franco belga e i seminaristi neocatecumenali dilagano. Segna prima l’ivoriano Rudolphe Kouame, poi incredulo anche il colombiano Jesus Nieves. Ancora in festa la comunità colombiana per la rete di David Calderon. L’ultimo dei 7 gol redemptoristi parla francese. Lo sigla Pierre Boulard che così può festeggiare il mezzo secolo di vita, compiuto lo scorso lunedì dell’Angelo, dopo Pasqua. Da sottolineare comunque il temperamento dei nove franco belgi, che hanno onorato il torneo. Per il Red Mat poco più di un allenamento. Come seconda del girone vedremo ora chi le toccherà in sorte nei quarti. Sarà comunque più dura di oggi. 



Fotogallery

Redemptoris Mater - Collegio Franco Belga 7-0

Segui la Clericus Cup su "Non Solo Sport", in onda la domenica alle 9.30 e il lunedì alle 11.35 e 18.35 su Radio Vaticana Italia

Photo Gallery

Guarda i paesi che partecipano alla Clericus Cup

La Clericus Cup è ogni lunedì di marzo su Tv 2000 alle ore 19 all’interno di Sport2000

cheap bags