top tartufo in tavola
Torna alla Home Page Mettiti in contatto con noi
  • Clericus Cup Messa. E poi rimessa in gioco
    Clericus Cup Messa. E poi rimessa in gioco
    Il Mondiale di calcio pontificio del Csi quest'anno comincia in Chiesa
  • La Clericus 'gioca' pregando
    La Clericus 'gioca' pregando
    Domenica delle Palme, verso il traguardo della Pasqua. Arriva la supplica del Sedes Sapientiae. I vicecampioni del Mondiale di calcio della Chiesa pregano di squadra. Ha inizio nella Settimana Santa 2020 il campionato della fede.
  • Solo Preghiere
    Solo Preghiere
    Non si gioca la prima giornata della Clericus Cup 2020, rinviata a data da destinarsi dopo il decreto ministeriale del 4/3/2020 e le misure in esso contenute in tema di sport e prevenzione del Coronavirus. Recepite dal Csi, che ha sospeso tutte le attivitā ufficiali fino al 15 marzo 2020
  • Coro Clericus: Buona Pasqua!
    Coro Clericus: Buona Pasqua!
    Nella Settimana Santa molte le squadre 'in campo' con suppliche ed invocazioni. Prossimi al traguardo della Pasqua la Missione comune č chiedere aiuto al Signore per sconfiggere il terribile avversario del virus. Padre Adenis: 'Signore, sei il nostro capitano, l?allenatore, il fiato, la forza! Aiutaci in questo momento'

Regolamento Generale

La Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano 
 
INDICE
 
 
la 13^ edizione  della  Clericus  Cup,  torneo di calcio a 11 rivolto a Seminaristi e Sacerdoti iscritti  a  Collegi,  Università,  Convitti e Seminari Pontifici (da questo punto, sinteticamente, “Istituti”).

 

 

La sede operativa di riferimento è:
CSI Comitato di Roma
Lungotevere Flaminio, 55
Tel. 06/3225129
csiromaeventi@csiroma.com

 

Art. 1 –  Iscrizione

Saranno ammesse al torneo massimo 16 squadre; le iscrizioni dovranno essere perfezionate entro il 8 febbraio 2019; il criterio di selezione è costituito dalla data di invio della scheda di adesione e dal saldo del relativo contributo di partecipazione. 

*NB: comprensiva di iscrizione al campionato, tesseramento di atleti e dirigenti, assicurazione contro infortuni, divise da gioco, arbitraggio ed utilizzo dei campi gara.

Art. 2 – Tesseramento  atleti

Gli atleti devono tesserarsi con il Centro Sportivo Italiano secondo le norme vigenti e fornire un certificato di idoneità alla pratica sportiva non agonistica. La documentazione necessaria al tesseramento di atleti e dirigenti – mod. 2T excel (compilato in ogni sua parte) e foto in formato jpg (solo per coloro che non abbiano partecipato a precedenti edizioni) – dovrà essere inviata entro il 15 marzo 2019.

 

Art. 3 – Composizione delle squadre

Ogni squadra potrà tesserare un massimo di 24 atleti e 4 dirigenti.


NB: nelle distinte, da presentare (in doppia copia) assieme ai tesserini con foto al responsabile di campo 15 min. prima di ogni gara, potranno essere inseriti massimo 20 atleti e 4 dirigenti. La rosa degli atleti potrà essere integrata fino al 3 aprile 2019.

 

Art.  4 – Fasi del Torneo

Il Torneo prevede due Fasi. Il Calendario ufficiale, in base al numero di squadre iscritte, è stilato a cura della Commissione tecnica competente e reso noto attraverso i Comunicati ufficiali dell’Associazione.

La Commissione tecnica programma il calendario delle gare tenendo presente i seguenti giorni e orari

- sabato mattina: ore 09.00 – 13.00
- domenica pomeriggio: ore 14.00 – 18.00

 

Art. 5 –  Rimandi

Per quanto non contemplato dal presente Regolamento vigono lo Statuto e il testo “Sport in regola – Ed. 2018" del CSI. Per quanto non in contrasto si applicano anche le norme tecniche della FIGC. 

Art. 6 – Responsabilità

La Presidenza Nazionale e il Comitato territoriale CSI di Roma declinano ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali danni, incidenti o infortuni ad atleti e terzi, fatto salvo quanto previsto dalla parte assicurativa del tesseramento. 

Art. 7 – Giustizia  Sportiva

La Giustizia Sportiva è amministrata dagli Organi Giudicanti territoriali del Comitato CSI di Roma.


 Regolamento Tecnico di gioco del Calcio 

Si applicano le Regole di gioco della FIGC (calcio a 11) con le seguenti variazioni.

 

Art. 1 - Per ogni squadra è possibile sostituire 5 giocatori indipendentemente dal ruolo. Possono partecipare alla gara e quindi essere iscritti nella distinta da presentare all’arbitro massimo 20 atleti e 4 dirigenti.

Art. 2 - Ogni gara ha la durata di due tempi di 30 minuti ciascuno. E’ obbligatorio l’uso dei parastinchi, pena la non ammissione alla gara.

Art. 3 - In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, sia della fase a gironi che nelle gare ad eliminazione diretta (quarti, semifinali e finali), per determinare la vincente si procede all’effettuazione di n.5 calci di rigore. Se dovesse permanere la situazione di parità si continuerà ad oltranza.

 

Art. 4 -   Sono attribuiti i seguenti   punteggi:

punti in caso di  vittoria;
punti in caso di vittoria ai calci di   rigore;

punto in caso di sconfitta ai calci di   rigore;

punti in caso di   sconfitta.

Art. 5 - Può essere richiesto nell’arco della gara, da parte di ciascuna squadra, un time-out della durata di 2 minuti per tempo. I time-out non sono cumulabili: una squadra che non ha richiesto il time-out nel primo periodo di gioco della gara, avrà diritto solamente a un timeout nel secondo periodo di gioco.

Art. 6 -   Sanzioni  disciplinari:

Ai giocatori che abbiano ricevuto 3 ammonizioni viene inflitta la squalifica per una giornata  effettiva di gara. Dopo 2 ammonizioni si entra in diffida. Le ammonizioni comminate nella prima fase (a gironi) vengono mantenute anche nella seconda fase (ad eliminazione diretta).

In tutte le fasi della manifestazione l’espulsione  dal  campo  di  gioco  causerà automaticamente la squalifica per almeno una giornata ed andrà scontata nella gara immediatamente successiva; l’esatta sanzione sarà determinata dal Giudice  Unico  e  pubblicata  sul  Comunicato ufficiale.

L'espulsione temporanea viene notificata dall’arbitro mediante il cartellino azzurro e ha la durata di 5 minuti; può essere comminata dall’arbitro per  le seguenti infrazioni  alle  regole  del gioco:

o  sgambetto, trattenuta o altro mezzo illecito su un avversario che, diretto a rete,  non  ha alcun altro avversario tra sé e la porta (con l’esclusione del portiere) in grado  di intervenire;
o  fallo di mano volontario su un tiro diretto nello specchio della propria   porta;
o  fallo di mano volontario, incluso quello del portiere se fuori area di rigore, su avversario lanciato a rete.

 

Art. 7 - In caso di parità, per determinare le posizioni in classifica, si utilizzano i seguenti criteri:

a) risultato dell’incontro diretto (se 2 squadre) o classifica avulsa (se piu? di 2 squadre);
b) migliore classifica FAIR PLAY;
c) migliore differenza reti nell’incontro diretto (se 2 squadre) o migliore differenza reti nella classifica avulsa (se piu? di 2 squadre);
d) migliore differenza reti totale; e) sorteggio

 

 

Mondiale sospeso per
emergenza sanitaria


 

Segui la Clericus Cup su "Non Solo Sport", in onda la domenica alle 9.30 e il lunedì alle 11.35 e 18.35 su Radio Vaticana Italia

 

Photo Gallery

Guarda i paesi che partecipano alla Clericus Cup

La Clericus Cup è ogni lunedì di marzo su Tv 2000 alle ore 19 all’interno di Sport2000